Post più popolari

domenica 28 giugno 2020

207. INSTRUMENTAL Versus VOCALIST Duo Compilation


Altri post correlati:


Compilation on line, freedownload, organizzata da Electric Duo Project, per la realtà dei duo Chitarra-Batteria/Basso-Batteria nazionali

E' tantissimo che non organizzo più una compilation, l'ultima infatti, la EmilyDuo Compilation, risale a Giugno 2016, esattamente a 4 anni fa! In effetti si tratta di lavori lunghi, per quanto riguarda l'organizzazione, ma questa prima parte del 2020, nel male, ci ha visti godere di molto e inaspettato tempo libero. E siccome non riesco a stare con le mani in mano, ho pensato di dedicarmi proprio alla creazione di una nuova compilation.

L'idea è simpatica: visto che tra i duo nazionali molti sono strumentali e che a volte, ascoltandone gli album, mi viene da canticchiarci sopra, ho pensato buona cosa far collaborare strumentisti e cantanti. La sfida è proprio questa: aggiungere una traccia vocale a dei brani nati come esclusivamente strumentali. La cosa non è tra le più semplici visto che spesso i brani senza cantato hanno una dinamica tutta loro, certamente non in forma canzone, e che i generi prediletti sono tra i più estremi, dal math rock allo sludge, dal postcore al noise estremo. Eppure, pur non mancando la disponibilità dei vari duo strumentali, anche i cantanti si sono fatti avanti, accettando la sfida. Visto comunque il loro minor numero, ho allargato la proposta anche a vocalist stranieri o a cantanti non appartenenti ai duo Edp e così, pian piano, quella che era nata come una bizzarra idea, stava realmente prendendo forma. Per l'occasione, hanno partecipato all'esperimento anche tre duo basso-batteria.

Il tutto è stato portato avanti come un gioco e una sfida, ma soprattutto come uno stimolo per instaurare nuove collaborazioni, nonché un modo per far circolare la realtà dei duo. Ho molto gradito l'entusiasmo delle varie band che mi ha confermato come, dopo anni, possiamo veramente considerarci una community. E' stato infine con il prezioso contributo del nostro grafico e recensore Mali Yea, del duo reggiano Anice, che si è potuta realizzare l'incisiva e sofisticata cover dell'album.

Per cui ho il piacere di annunciare che oggi, 30 Giugno 2020, esce ufficialmente la "INSTRUMENTAL Vs VOCALIST Duo Compilation" online! La potete ascoltare e scaricare sul nostro profilo Bandcamp, a libera offerta (anche zero, nessun vincolo...): il frutto della sua vendita sarà completamente devoluto alla raccolta fondi del CSA  Arcadia di Schio -VI-, realtà a rischio sopravvivenza, come molte associazioni musicali dedite ai live, a causa delle normative Covid di questo strano 2020 e alle politiche di certe amministrazioni comunali. 


INSTRUMENTAL Vs VOCALIST Duo Compilation


Ed ecco qui la tracklist e le coppie interessanti che hanno dato forma a questo gradito esperimento:



DONBRUNO (2015) è un'interessante duo basso-batteria barese dal sound colto e accattivante, riassumibile in un complesso hardfuzzmetaljazzpostpunk. Domingo Bombini e Ruggiero Dargenio giocano in casa con la traccia "Jacques Cousteau" per la cui collaborazione hanno scelto il contributo della concittadina Livia Monteleone.
Due Ep e un album per la loro strabiliante discografia e numerose date live lungo tutto lo Stivale.
LIVIA MONTELEONE è una cantante e polistrumentista pugliese dalla lunghissima e variegata carriera. Dal 2009 al 2011 ha fatto parte della sezione ritmica del duo barese DIRTY TRAINLOAD (qui l'articolo Edp), del quale il fondatore Bob Cillo è anche nostro recensore. Donna esplosiva e dalle innumerevoli risorse, tra le altre cose ha abitato per molti anni in California, dove gestiva il programma "Music in the Mail", all'interno della storica radio pirata Free Radio Santa Cruz, per la quale ha trasmesso anche puntate dedicate ai duo dell'Edp (qui il nostro articolo). Livia fa ancora parte dei Dirty Trainload, che con l'aggiunta del batterista Gianluca Balzano Quaranta sono ora un trio.


ENS-O è un duo trentino fondato da Stefano Pegoretti e Nicola Pandini, attivo nel territorio fin dal 2014. Molto più di un semplice combo chitarra-batteria, i due aggiungono tastiere e live electronics per creare paesaggi sonori e visivi, con visuals generati in tempo reale, per una performance legata al momento presente, unica e quindi irripetibile. Questo landscapes duo incentra la sua peformance sull'improvvisazione, motivo per cui l'Ep di debutto Ensemble-0.1 viene composto soltanto in questo 2020 (alcuni brani con l'aggiunta del basso). Per la nostra compilation è stata selezionata la terza traccia, "Damai".
CLAUDIA FERRETTI è una cantante e musicista bresciana, songwriter col nome d'arte CLAUDIA IS ON THE SOFA, sound artist, col nome CLAUDIA FERRETTI ISONDE.
Con due album da cantautrice calca i palchi di tutta Italia fino all'Europa del Nord, condividendoli con nomi di spicco, come Thurston Moore. Oggi è dedita a numerose collaborazioni. Sensibile traduttrice di emozioni, elabora atmosfere tematiche per le più svariate occasioni. Già vocalist per un brano dei concittadini SDANG! (
qui il nostro articolo), non poteva essere artista migliore per interpretare le sonorità degli Ens-O.
www.facebook.com/claudiaisonthesofa
www.claudiaisonthesofa.com
www.claudiaferretti.bandcamp.com


GROG è un duo basso-batteria da Reggio Calabria, attivo dal 2015. Luigi Malara e Filippo Buglisi sperimentano tra l'alt rock ed il noise, usando anche tastiere ed elettronica. Per la nostra compilation hanno dato in prestito la loro "Go to Guys".

 
MARIA GO MIMMI GO, batterista del duo laziale I-TAKI MAKI (2012), ha colto la sfida al volo, aggiungendo un piacevolissimo arrangiamento vocale al brano dei colleghi calabri. La registrazione, come il mix e il mastering del brano feat, è stato curato dal chitarrista dei Taki, StrAw. Per sapere tutto sul questo duo, ormai stabilmente di stanza a Berlino e con ben 5 album all'attivo, qui l'ultimo nostro articolo a loro dedicato.




I NADSAT (2015) sono un combo chitarra-batteria bolognese ormai punto di riferimento nel mondo dei duo. Michele Malaguti alla violenza delle sei corde e Alberto Balboni alla potenza dei suoi tamburi, muovendosi tra il metal, il math rock ed il noise, hanno saputo costruire, negli anni, un sound distintivo, fatto anche di ricerca e sperimentazione. Giunti al loro terzo lavoro in studio, ci lasciano a disposizione per il featuring "Rhino", l'opening track al loro Feral del 2019. Per altre notizie sul duo, qui il nostro articolo di approfondimento.
 Il vocalist che ha interpretato alla perfezione lo spirito di "Rhino" è NA'RESH RAN, il fondatore dall'etichetta indipendente toscana, ormai di culto, DIO DRONE, che ha dato risalto a molti progetti musicali estremi della scena underground nazionale, uno su tutti i nostri colleghi OvO. Sebbene i Nadsat e Nàresh non si siano ancora incontrati a livello discografico, sono ottimi amici e questa nostra sfida è stata l'input per vederli collaborare. Dalla traccia featuring è stato anche realizzato un videoclip ad opera di Alberto Balboni.


RAI'SE è un duo vicentino di recente formazione che vede collaborare due navigati strumentisti: alla chitarra il lombardo Fabio Silvestri (ex FankyFourFingers) e alla batteria Luca Brunello, già nei Mangia Margot. Hanno appena pubblicato Crepa, un'interessante album in chiave post-core, autoprodotto ma curato nei minimi dettagli, che sta uscendo anche a livello europeo e negli USA.
"Commuovelalegge", il brano messo a disposizione per la compilation, è un pezzo al quali i due sono molto legati, e riporta anche un estratto del discorso dell'anarchico Bartolomeo Vanzetti al suo processo di condanna a morte negli Stati Uniti, tratto dal film a lui dedicato e interpretato da Gian Maria Volontè. Ogni altro tipo di approfondimento sul duo nel nostro articolo Edp (qui)
STEFANIA PEDRETTI, inconfondibile voce del duo noise estremo OVO, ormai conosciuto in tutto il mondo, e solista con il nome d'arte ?ALOS, ha apprezzato da subito questo brano e il concept che incarna, mettendo a disposizione la sua incredibile vocalità. La traccia, amalgamata dal fonico dei Raìse, Charlie di Carlo, ha arricchito con uno sfondo growl il già ottimo pezzo originario. In programma anche qui un video della collaborazione. Per gli ultimi aggiornamenti con gli OvO, a voi il nostro ultimo articolo sulla band.


SDANG!: duo bresciano post rock con predisposizione math e strutture prog, fondato nel 2014 da due professionisti della musica: Nicola Panteghini alla chitarra e il compositore e polistrumentista Alessandro "Petrol" Pedretti alla batteria. Nati come strumentisti live per la band I Giuradei, vantano collaborazioni di prestigio, come con il batterista dei Porcupine Tree, Colin Edward, da cui il trio Endless Tapes.
Per la nostra compilation lasciano a disposizione il brano "Il meccanismo dell'orologio" tratto dal loro terzo album in studio Il paese dei Camini Spenti. Qui il nostro ultimo articolo sul duo.
La sfida di interpretare vocalmente gli Sdang! viene presa al volo da MARCHO GRONGE da Roma, noto per aver fondato appunto i GRONGE, band ancor oggi attiva dal 1985, considerata seminale per tutta la musica degli anni '90 e in parte del duemila e dalla cui costola nacquero gli ZU. Della sua lunga biografia personale, lo ricordiamo in veste di pittore con i suoi celeberrimi DISEGNI BRUTTINI nonché gestore, negli ultimi anni, del locale romano B-Folk, che ha dato spazio a tanti originali progetti dell'underground nazionale.
Grazie a un marchio distintivo del tutto personale, aggiunge un tocco di avanguardia alla compilation, con la sua interpretazione "anarco dada", frutto di un intervento parlato, per una traccia volutamente non mixata con il resto del brano degli Sdang!


THE INFRAMEN è un duo basso-batteria stoner/garage lo-fi da Bari con un suono fuzzoso del tutto personale. Il combo nasce nel 2014 dall'unione di Robert Parker e dAs Ret, entrambi amanti dei film di supereroi giapponesi, videogiochi e fumetti in tema. Su queste basi fondano l'intero concept della band e i numerosissimi videdoclip amatoriali che si dilettano a creare. Anche per il brano "Fighting with James Brown", tratto dal primo album del 2016, e intitolato "Fighting with THEBUCKLE" dopo il featuring, dAs Ret ne ha creato uno spassosissimo a tema (qui).
Per i vari approfondimenti, potete consultare l'articolo Edp a loro dedicato.

ANDREA MARCARINO era il candidato migliore per interpretare i suoni dei colleghi baresi. E' chitarra e voce, assieme al batterista Maxim Sclavo, dei Cuneesi THEBUCKLE, duo stoner dalle sonorità potenti. Entrambi anche membri della storica band piemontese anni '90, ora in reunion, Unwelcome. Qui il nostro articolo del 2015 sul duo.



I TRISTAN DA CUNHA vengono da Pavia e sono il chitarrista Francesco Vara (Altaj) e il collega alle pelli Luca Scotti. Il duo, fondato nel 2016, propone un'interpretazione della musica molto personale, fatta di suoni rarefatti e sospesi, un post-rock in forma di slow-core. "Too Deep for Us", la traccia scelta per la nostra compilation, fa parte del loro terzo Ep "Onda do Mar", uscito nei primi mesi di questo 2020.
Qui l'articolo Edp con gli approfondimenti sulla band.
 
JULINKO è il progetto musicale di GIULIA PARIN ZECCHIN, nato a Praga nel 2015. Un post-rock, dark e sperimentale, dove la voce dell'artista dipinge panorami sospesi in una sorta di folk etereo venato di contaminazioni varie. Una scelta fortunata, quella dei Tristan da Cunha, visto che l'apporto dell'artista ha elevato l'atmosfera del brano di partenza portandolo a livelli di rara bellezza.
www.facebook.com/julinko.julinko



VULBO: stoner/math per questo duo chitarra-batteria da Bergamo, fondato nel 2017 da Alessandro Frosio e Antonio Cassella. Il brano "Need Rot" è tratto dal loro album di debutto "Vulbo" del 2018 e hanno scelto espressamente gli amici Milf per questa collaborazione featuring. Di prossima uscita il nostro articolo su di loro.




DON ALEJANDRO (chitarra e voce) e Carlito (batteria), sono i musicisti del controverso duo pescarese MILF (2011), al quale si aggiunge da sempre un terzo membro dietro le quinte, ARTISTA SADICO, nella veste di fonico e produttore della band, con la propria etichetta Grammofono alla Nitro, ma anche, per un periodo, alla voce e synth. Tra vari stop e momenti di intensi live, ad oggi la band resta definitivamente incentrata sui due soli musicisti che stanno lavorando all'uscita del loro terzo lavoro discografico. Sono Don Alejandro e Artista Sadico, invece, gli artefici dei vocalizzi vari sul brano degli amici Vulbo per un risultato strepitoso che, in forma del tutto inattesa, porta persino a ballare...
Il nostro ultimo articolo sul duo è reperibile qui.


ZOLLE è un duo heavy metal/hard rock da Bruzzelle (LO) fondato nel 2012 da Marcello Bellina (chitarra) e Stefano Contardi (batteria). Per loro suonare è una festa e ogni concerto una scenografica avventura. Basano l'iconografia della band sulla bucolica vita di campagna, tra trattori e animali della fattoria: il maiale è il loro animale totemico che campeggia su ogni cover dei 4 album finora registrati. Tutto l'artwork del duo è ad opera dello stesso chitarrista, conosciuto con il nome d'arte BERLIKETE (il colore è aggiunto invece da Eviac). Si sono esibiti in tutta Europa, da cui la richiesta di effettuare il featuring con un carissimo amico londinese, conosciuto durante i loro live d'oltremanica, egli stesso parte di una 2-piece chitarra-batteria. Qui il nostro ultimo articolo sul duo; a breve l'aggiornamento.

HARRY ARMSTRONG, dopo una lunga carriera di chitarrista e cantante in svariate hard band britanniche, approda al duo chitarra-batteria NOISEPICKER creando uno stile proprio aggiungendo, alla base blues, un tocco di punk e doom. E' attualmente anche cantante della band BLIND RIVER






MALI YEA fa parte dello staff di Edp come recensore ma soprattutto come grafico. Suo è l'artwork della cover di questa compilation.
E' anche fondatore e chitarrista del duo reggiano ANICE, giunto ormai al sesto lavoro discografico, Poems about Destruction, di recente pubblicazione. Il duo è attualmente attestato nella formazione che vede alla batteria il collega Nicola Bigliardi. Qui il nostro ultimo articolo su di loro; a breve l'aggiornamento.




Organizzato da Giusy Elle x Electric Duo Project (EDP)



Nessun commento:

Posta un commento